Come si mangia

Le mani in pasta _di Annalisa Atzeni

Un ricordo indelebile nella mia mente, con il martetì  grasso ( con i suoi dolci fritti, allegri e conviviali),finiva il carnevale e con  il mercoledì delle ceneri   iniziava la  “quaresima”, 40 giorni di preghiera ,digiuno e penitenza, per arrivare al giorno di Pasqua con uno spirito diverso, pronti ad iniziare un nuovo risveglio, Spirituale …

Approfondisci

Alle radici della dieta mediterranea_di Sara Canu

Quando si parla di dieta mediterranea la prima a cui pensiamo a un bel piatto di pasta al pomodoro condito con olio d’oliva e insaporito con parmigiano o pecorino. In tutto il mondo siamo ricono- sciuti come il popolo dei maccheroni e della pizza che sono simboli inconfondibili della nostra …

Approfondisci

Covid-19: Allarme dei ristoratori e richiesta sostegni: di Alberto Melis

Alla luce di quanto e’accaduto e di quello che sicuramente accadrà’ mi chiedo quale sarà il futuro del settore che raggruppa bar ristoranti e attività similari.Mi chiedo cosa ha in mente il governo per arginare la mancanza di incassi a cui andremo incontro?Se si riaprirà e chissà quando..saremmo sicuramente obbligati …

Approfondisci

I pranzi di Sardegnatavola: “l’Officina del gusto”_di Luca Neri

L’emergenza sanitaria ha costretto alla quarantena gli italiani, con la chiusura dei locali e le passeggiate al mare che per un altro po’ di tempo dovranno accontentarsi di essere solo un ricordo. Ma l’Officina del Gusto, visitata nelle scorse settimane dalla redazione di SardegnaTavola, resta comunque un’ottima scelta se qualcuno …

Approfondisci

Roma, al Torchio Sardo il Premio L’Isola che c’è_di Ivanoe Meloni

C’è un angolo di Sardegna, di simpatia e di ottima cucina a Roma. Lo trovi in uno dei ristoranti, appunto sardo, tra i più conosciuti e apprezzati non solo dai nostri corregionali, ma anche dai romani. E’ il “Torchio Sardo”, in Via Fabio Numerio 34/36 Zona Alberone tra la Via …

Approfondisci

Più Argento a Sa Pampada_di Luca Neri

Nel cuore di Cagliari, nel pieno centro storico e più precisamente a due passi dalla stazione dei treni, dove il mare incontra la città, sorge un ristorante che risponde a pieno titolo alla sua collocazione geografica. A Sa Pampada, infatti, il selvaggio mare sardo – declinato nella qualità del pesce …

Approfondisci

A San Sperate il gelato più buono_di Valentina Masala

La filiera del gelato, fra tendenza e tradizione, si arricchisce oggi di nuove competenze e si trasforma, con originalità e innovatività, passando dal dolce al salato, dal consueto al salutare, strizzando gli occhi agli intolleranti e ai vegani, rivedendo e riscrivendo ricette ereditate e oramai anacronistiche, degne di fare un …

Approfondisci

A Oliena, da Cenceddu Palimodde_di Elena Fogarizzu e Marcello Palimodde

Oliena1979. Primavera avevo 14 anni. Anni gloriosi prodromici di grandi eventi. La vita cambiava. In quel 17 febbraio, apriva una pizzeria: il CK. Cenceddu e Killeddu, niente di americano, solo i so-prannomi dei soci. Un evento: sedersi attorno ad un tavolo con delle persone che portavano una fumante pizza… Oggi …

Approfondisci

Ristoranti sardi nel mondo: L’Isola del Tesoro a MIlano_di Leo Cao

Roberto Tola, oggi quarantasettenne, dopo gli studi liceali a Cagliari, nel 1990 si trasferisce a Milano per lavorare nel ristorante di famiglia. Si tratta del ristorante “L’isola del tesoro” dei fratelli Tola, situato nella zona di Porta Romana, nel pieno centro di Milano, meta ambita dai milanesi più esigenti e …

Approfondisci

Al Refettorio (Alghero)

Situato nel centro storico della città, i suoi piatti prendono forma dalle mani di un artista prestato alla cucina, Cristiano Andreini. Lo chef rielabora la cucina tradizionale algherese in chiave moderna, con impiattamenti eleganti e molto ricercati, ma sempre col valore aggiunto di materie prime locali selezionate accuratamente. Un esempio …

Approfondisci