Su Stazzu, uno spicchio di mare nel Medio Campidano_di Luca Neri

Il mare dista circa 40 kilometri da Serramanna, ma gli abitanti della zona hanno comunque trovato il modo di sentirsi più vicini ad esso. Lo hanno fatto tuffandosi nei suoi sapori, accomodandosi a tavola a Su Stazzu, ristorante leader nel Medio Campidano e risposta “paesana” ai big Cagliaritani. Il locale sorge nella strada che collega Serramanna a Villasor; lo spaziosissimo parcheggio riservato ai clienti potrebbe sembrare quasi ottimistico ai meno attenti, se non fosse che ogni fine settimana – e non – Su Stazzu subisce l’invasione di centinaia di ospiti affezionatissimi alle sue specialità di pesce.

Il menu è vasto e variegato: il mare la fa da padrona, ma non mancano anche le opzioni a base di terra che soddisfano i diversi palati degli avventori. Nota di merito per gli antipasti, che rispondono positivamente alla mission di Su Stazzu: partire dalla tradizione per rielaborare con originalità, come nel seppione con emulsione di carota, entree che ruba l’occhio grazie al suo acceso colore giallo.

Superata anche la prova del nove dei crudi, col plateau ostriche-scampi-gamberi rossi promosso grazie all’accurata scelta della materia prima, che non si accontenta del biglietto da visita. Gli appassionati possono anche godere di primi a base di ricci di mare, puntare sui grandi classici della tradizione sarda – su tutti l’intramontabile vongole e bottarga – sino ad accostamenti più originali, tra il mare e monti dell’astice coi porcini e l’attrazione tra opposti dei gamberi col guanciale.

La varietà delle proposte è una delle armi vincenti di Su Stazzu, che dal 1976 ha potuto contare su una clientela vasta e differenziata che ne ha rafforzato lo status, confermandolo come il ristorante da tripla cifra nel numero dei coperti che oggi è e domani, strada proseguendo, continuerà ad essere.

Vedi anche

“Is femminas” e il seducente cibo della longevità_di Valentina Masala

Parte da alcuni paesi dell’Ogliastra e della Barbagia e si conclude a Cagliari,  il viaggio enogastronomico …