Dentro l’isola

Acqua, vino e olio d’oliva: tesori di Sardegna_di Antonio Maria Masia

Provengo dall’olio d’oliva che forse dopo tanti anni avevo come rimosso e dimenticato. Ho vissuto la mia infanzia e prima giovinezza a contatto diretto con questa preziosa materia, determinante nella storia e nella vita dell’uomo. Mio padre produceva, attraverso contratti di mezzadria, olio d’oliva e ha sempre, durante la sua …

Approfondisci

Su casu furriadu

Il «casu furriàdu» è un cibo a base di formaggio in prevalenza pecorino, tipico del mondo agro-pastorale, esclusivamente nulese, a quanto risulta, le cui origini affondano nella notte dei tempi. Alla base c’è il formaggio fresco di 3-5 giorni, non salato e lasciato inacidire, (“imbischidàre”). Viene quindi tagliato a fette …

Approfondisci

Viaggio in Barbagia_ di Leo Fancello

Dorgali. In Sardegna, una terra già antica per gli antichi, esiste un’isola nell’isola: è la Barbagia, dove sopravvivono tradizioni e culture che affondano le proprie radici nei secoli. Lo si può percepire dalla lingua, dagli antichi toponimi, dal cibo, dai costumi, dalle feste, dalla stessa economia ancora prevalentemente agro-pastorale.  Solamente …

Approfondisci

Dal Ghirighine e Barigadu, tra paesi e cibi incontaminati_di Sara Fadda

A Ruinas, piccolo centro della Marmilla, venne ritrovata l’unica statua menhir, scolpita in un unico blocco e alta ben 3 metri, culminante con due protuberanze laterali che evocano delle corna un tempo imponenti. Vanta, inoltre, la presenza di una domus de janas con decorazione a rilievo, in località agricola di …

Approfondisci

Paese per paese, i piatti tipici: A Ittiri l’agnello in umido_di Gian Mario Cossu

Ittiri. Scegliere il piatto tradizionale di una città o paese alcune volte è un’operazione semplice ma in alcuni casi si rivela estremamente difficile: vuoi perché ci sono tanti piatti tipici o perché rappresenta un’area più vasta del paese in oggetto è potrebbe subire rivendicazioni campanilistiche. Nel caso di Ittiri, ad …

Approfondisci

La grande crisi: i paesi come risorsa_di Giorgio Ariu

Dentro, la Sardegna è ancora più bella. La sua anima, lì, si disvela e riesci a intravederla se ti accosti in silenzio, in punta di piedi, per borghi, paesi e campagne dove si comunica con rispetto . Rispetto dei luoghi, degli spazi, delle tradizioni e soprattutto della generosità e della …

Approfondisci

Ristoranti e pasticcerie: quelli sopravvissuti a Cagliari_di Pierpaolo Vargiu

Mia nonna è morta che mia madre aveva dodici anni. Non c’è dunque da stupirsi che i “cavalli di battaglia” della cucina di casa mia fossero la pastasciutta al ragù e le bistecche al tegame. Offerta “povera”, che pure non mi ha mai condannato al sottopeso, ma è probabilmente in …

Approfondisci

Emiliana Scarpa, la pizzaiola sarda vincitrice a Napoli: lo studio e la capacità di sperimentare alla base del successo_di Fabio Salis

Tanto impegno e sacrificio, ma soprattutto una consolidata passione e il coraggio di sperimentare, con competenza, nuove combinazioni di ingredienti. Il segreto del successo della pizzaiola Emiliana Scarpa consiste esattamente in questo. A settembre con la sua pizza “Queen Elizabeth”, dedicata alla memoria della Regina Elisabetta II d’Inghilterra, ha conquistato …

Approfondisci

Sardegnatavola: missione giramondo_di Giorgio Ariu

In prima elementare alle Missioni ci veniva a trovare il centravanti del Cagliari, Galbiati fratello del direttore. Simpatizzò e mi fece mascotte dei rossoblu, così sul campetto.La domenica salivo sul bus della squadra, dall’hotel Scala di Ferro, via Torino, per l’Amsicora. Come mascotte il solco era tracciato: mio fratello Graziano, …

Approfondisci

Sardinia insulae vini_di Marco Sanges

Fino a qualche decennio fa era opinione comune fra tutti gli studiosi del settore che l’arrivo in Sardegna del vino, e di conseguenza della successiva coltivazione della vite, fosse da far risalire alla prima colonizzazione fenicia (IX-VIII sec. a.C.), e che la vitivinicoltura diffusa in scala più ampia datasse alla …

Approfondisci