I “Dispettosi”_di Elisabeth Wibel

Il peperone è il protagonista di questa ricetta. Lo troviamo in tutte le stagioni dell’anno, esistono diverse qualità, colori e forme. Io prediligo quelli rossi e giallo/arancio. Vengono usati nelle più svariate ricette culinarie sia crudi che cotti. Ho utilizzato il loro succo per colorare l’impasto della pasta fresca NewStyle.

              (per cinque persone)

                           Ingredienti per l’impasto:

  • 300 g semola di grano duro selezione “ Trigu de Oro ” Sardo Sole
  • 135 g estratto di peperone rosso/giallo
  • q.b. sale fino

                                     Ingredienti per il ripieno e condimento:

  • 400 g ricotta stagionata di pecora
  • 250 g crema di pecorino dolce
  • 8  peperoni gialli/arancio e rossi
  • q.b. formaggio pecorino semi stagionato grattugiato
  • q.b. rosmarino fresco
  • 1 testa di aglio
  • q.b. prezzemolo fresco
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale fino

Procedimento:    Laviamo i peperoni, adagiamoli interi in una teglia antiaderente ben oleata, incidiamo una piccola tasca e inseriamo all’interno uno spicchio d’aglio e del rosmarino. Inforniamo nel forno già preriscaldato ad una temperatura di 200° per una mezz’retta, girandoli spezzo. Appena sfornati gli chiudiamo all’interno di una bustina per alimenti, aspettiamo che si intiepidiscano prima spellarli, in questo modo la pelle si gonfierà e si staccherà con molta facilità. (la pelle e i semi vanno eliminati perché rendono il peperone non digeribile). Ci servono sia per il ripieno che per il condimento. Lasciamo tre peperoni per il condimento, il resto gli tagliamo in una piccola dadolata e gli mettiamo all’interno di una ciotola in vetro, con la ricotta, pan grattato abbrustolito, il formaggio spalmabile e il formaggio grattugiato. Amalgamiamo gli ingredienti e lasciamo riposare in frigorifero per almeno una mezz’oretta. Mettiamo i peperoni per il condimento in un bicchiere di un frullatore ad immersione e frulliamo con l’aggiunta di olio extravergine di oliva, mezzo spicchio di aglio, sale e alcune foglie di prezzemolo fresco. Prepariamo l’impasto, versiamo in una ciotola di terracotta la semola, il succo del peperone per colorare l’impasto e il sale. Amalgamiamo con cura tutti gli ingredienti, togliamo l’impasto dall’interno della ciotola per lavorarlo energicamente sul piano da lavoro sino a renderlo bello liscio, elastico e omogeneo. Prima di stendere le sfoglie lasciamo riposare l’impasto per una mezz’oretta. Pronte le sfoglie con un sac a poche mettiamo una noce di ripieno per ogni raviolo. Copriamo con una seconda sfoglia, chiudiamo, decoriamo e smerliamo. Mettiamo sul fuoco una pentola colma di acqua per cuocere i ravioli. Appena inizia il bollore aggiungiamo il sale, i ravioli e facciamo cuocere, come salgono in superfice, tre minuti di cottura e scoliamo. Prepariamo i piatti, un bel mestolo di crema di peperone (potete anche aggiungere del peperoncino ) al centro del piatto, cinque ravioli, due o tre foglie di pasta per il decoro, un filo di olio extravergine di oliva, serviamo.

Vedi anche

Su Coru de Amori_di Elisabeth Wibel

Ravioli monoporzione realizzati per rendere speciale e romantica la cena a lume di candela, una …