Emigrati sardi a Roma: tra musica, letture e cibo sardo_ di Marcello Soro

Era inevitabile questa comunione tra conterranei della grande Associazione dei Sardi di Roma e gli amici e ospiti romani del CLUb del Lunedì presso l’Enoteca Letteraria di via San Giovanni in Laterano 81 di Roma: il mio progetto ideato e voluto ha dato i suoi frutti. 
Un pezzo di Sardegna che implementa le presenze durante gli eventi culturali che si svolgono ogni ultimo lunedì del mese ricchi di letteratura, poesia e musica ed un gioioso finale conviviale che fonde gli accenti romani con quelli sardi aprendo e rinsaldando legami di amicizia nuovi con quelli già consolidati, aprendo nuovi orizzonti di conoscenza sulle varie culture e piaceri enogastronomici.


Incontri questi che si susseguono ormai da un paio di anni in uno scambio di presenze reciproche  nelle due differenti sedi che in qualità di membro del Direttivo del Gremio e responsabile e fondatore del Club del Lunedì mi rende soddisfatto. Sarà mio piacere convogliare i miei assidui ospiti al prossimo incontro dell’Isola che c’è, autentica perla promozionale della Sardegna a livello nazionale ed internazionale che si tiene ogni anno a Roma in via Conca D’Oro, per una migliore conoscenza culturale e di quelle prelibatezze enogastronomiche che rendono la nostra terra privilegiata ed unica e che “Sardegnatavola”, della Gia Editrice, promuove egregiamente con i suoi articoli fin dal 1971.
Un collettivo “No photo reposare”, cantato da ospiti romani e sardi, durante l’ultimo evento di febbraio al CLUB del Lunedì, ha concluso la serata coinvolgendo tutta la sala, rimandando tutti al prossimo incontro.

Vedi anche

Maria Giovanna Cherchi: “la magia delle tavolate dopo concerto”

Da più di 20 anni ho il piacere e l’onore di animare con la mia …