I ravioli dell’amore_di Elisabeth Wibel

I ravioli dell’Amore nascono per la ricorrenza dedicata a San Valentino, la festa degli innamorati festeggiata in tutto il mondo il 14 febbraio. Inizialmente gli innamorati in questo giorno di festa si scambiavano teneri messaggi d’amore, oggi organizzando una romantica cena a lume di candela. Da qui nasce l’idea di realizzare dei ravioli speciali dedicati all’Amore con un ripieno di sogliola e patate, cucinati separatamente in forno e accompagnati da una raffinata crema di formaggio Grana dal sapore ricco ed equilibrato.

                  (per cinque persone)

                     Ingredienti per l’impasto:

  • 400 g di semola di grano duro rimacinata, selezione “ Trigu de Oro ” Sardo Sole
  • 140 ml. estratto di rapa rossa cotta in forno
  • 40 ml. acqua
  • q.b. sale fino

                                  Ingredienti per il ripieno e condimento:

  • 3 sogliole fresche di media misura
  • 250 g di patate a pasta gialla
  • 150 g. di parmigiano semi stagionato Grana a scaglie
  • q.b. sedano
  • q.b. carota
  • q.b. pomodoro secco
  • q.b. timo
  • q.b. rosmarino
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale fino
  • q.b. pepe 
  • 300 ml. di latte parzialmente scremato
  • 100 g crosta di formaggio stagionato Grana
  • 30 g burro fresco
  • 30 g farina tipo uno, filiera Sardo Sole
  • q.b. formaggio grattugiato semi stagionato Grana
  • q.b. noce moscata grattugiata

Procedimento:   Laviamo la rapa rossa fresca sotto un getto di acqua corrente, eliminiamo il ciuffo delle foglie e chiudiamola per essere cotta in forno al cartoccio all’interno di un foglio di alluminio con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e del pepe. Laviamo le patate e incidiamo sulla parte superiore un bel taglio a croce, mettiamole una per una dentro un foglio di carta da forno precedentemente bagnato e strizzato con carote, sedano e pomodorino secco tagliati a julienne, un filo di olio extravergine di oliva, timo e rosmarino fresco. Chiudiamo la patata con la carta da forno e successivamente avvolta ancora in un foglio di alluminio creando un bel cartoccio. Le patate cotte al cartoccio esaltano le caratteristiche del profumo, il gusto delle patate e delle verdurine ma sopra tutto il profumo delle erbe aromatiche. Mettiamo a cuocere in forno già caldo a 200° per 40/50 minuti la rapa rossa e le patate,  lasciamole intiepidire prima di aprire il cartoccio. Prepariamo l’impasto. Prendiamo due ciotole in terracotta, abbiamo bisogno di due impasti, uno dal colore porpora della rapa rossa e l’altro dal colore naturale della semola. Versiamo al loro interno la semola e l’estratto di rapa rossa con un pizzico di sale nella prima, la semola, l’acqua, un pizzico di sale nella seconda, impastiamo. Amalgamiamo inizialmente gli impasti all’interno delle ciotole incorporando tutti gli ingredienti, successivamente l’impasto dalle rispettive ciotole per lavorarle separatamente sul piano di lavoro con i palmi delle mani energicamente sino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico per circa 10’. Pronti i due panetti di pasta li mettiamo a  riposare chiusi all’interno di un sacchetto per alimenti separati in un luogo fresco e asciutto. Portiamo ad ebollizione il latte insieme alle croste del parmigiano che abbiamo messo precedentemente in infusione con il latte bollente per circa due ore e successivamente frullate con un frullatore ad immersione. In un pentolino versiamo il burro  che facciamo sciogliere a fuoco basso, non deve cuocere, aggiungiamo a pioggia la farina precedentemente setacciata e mescoliamo con una frusta, aggiungiamo piano piano il latte caldo e frulliamo. Appena la crema raggiunge la giusta densità togliamo la pentola dal fuoco, aggiungiamo il parmigiano grattugiato e un cucchiaino di estratto di rapa rossa per darle colore, continuiamo a frullare cercando di incorporare più aria possibile per renderla soffice e spumosa. A questo punto  prepariamo la cottura delle sogliole al cartoccio cucinate in forno con un pizzico di sale e un filo di olio d’oliva a 200° per circa quindici minuti. Sforniamo e lasciamole intiepidire all’interno del cartoccio prima di sfilettarle per il ripieno. Tutto è pronto, le patate vanno sbucciate e schiacciate con un passapatate insieme alle verdurine, eliminiamo il rosmarino. Mettiamo tutto all’interno di una ciotola di vetro, le patate con le verdurine, i filetti della sogliola, un pizzico di sale e di pepe, delle foglioline fresche di timo, il formaggio grana e amalgamiamo fra loro tutti gli ingredienti. Stendiamo le sfoglie per i ravioli, devono essere sottili, mettiamo il ripieno, ricamiamo la parte superiore della sfoglia, chiudiamo i ravioli facendo attenzione a far uscire tutta l’aria in eccesso, smerliamo. Mettiamo sul fuoco una capiente pentola colma di acqua, portiamo a bollore, aggiungiamo il sale, versiamo i ravioli, appena salgono in superfice diamo 3 minuti di cottura, scoliamo. Prepariamo i piatti, al centro del piatto versiamo una cucchiaiata di crema di parmigiano bollente, adagiamo i ravioli, decoriamo con dei piccoli cuoricini di pasta, un filo di olio extravergine di oliva, serviamo.

Vedi anche

Su Coru de Amori_di Elisabeth Wibel

Ravioli monoporzione realizzati per rendere speciale e romantica la cena a lume di candela, una …